Skip to main content
Acqua

Ottenere il massimo da ogni goccia

Tutti i cibi necessitano di acqua per crescere e le mandorle non fanno eccezione.

Abbiamo imparato, innovato e siamo impegnati ad utilizzare l’acqua nel modo più efficiente possibile, esperienza che migliora l’uso dell’acqua in tutta l’agricoltura.

Oltre il 90% delle aziende agricole californiane sono a conduzione familiare 2 e contribuiscono in modo sostanziale all’economia dello stato, gestendo attentamente i propri terreni in modo da poterli tramandare a figli e nipoti. La California è una delle cinque regioni nel mondo dove le mandorle possono crescere, sta a noi essere certi di utilizzare l’acqua nel modo più sostenibile possibile. La California è la nostra casa e siamo impegnati a prendercene cura.

Ricerca e innovazione sull'acqua

Investire nell’efficienza.

Nel 1982, l’Almond Board of California iniziò a investire in una ricerca volta a stabilire se un nuovo metodo di irrigazione (microirrigazione) poteva funzionare nei mandorleti. In precedenza, i coltivatori inondavano i campi o facevano uso di grandi irrigatori. I risultati furono positivi e, rivolgendo il flusso di acqua direttamente alle radici degli alberi invece che in modo uniforme sul campo, i coltivatori poterono risparmiare acqua e creare altre efficienze operative. Negli ultimi due decenni, grazie a migliori pratiche di produzione e all’adozione di una tecnologia di microirrigazione efficiente, i coltivatori di mandorle californiani sono riusciti a ridurre del 33% 2 la quantità di acqua necessaria per far crescere un chilo di mandorle. Oggi, l’85% dei mandorleti californiani usano la microirrigazione, 3 quasi due volte il tasso complessivo delle aziende agricole della California.

almond orchard 2025 goalsSappiamo che c’è ancora molta strada da fare, ed è per questo che abbiamo preso questo impegno. Entro il 2025, la comunità californiana dei coltivatori di mandorle si impegna a ridurre di un ulteriore 20% la quantità d’acqua necessaria per far crescere una libbra di mandorle.

Per arrivare agli obiettivi, i coltivatori di mandorle hanno in corso ulteriori miglioramenti. L’Almond Board’s Field Outreach and Education supporta questi sforzi e fornisce supporto sul campo, incontrandosi con gli agricoltori per offrire formazione e informazioni tecniche e condividere le migliori pratiche. Una di queste risorse, l’Almond Irrigation Improvement Continuum, sta aiutando I coltivatori di mandorle ad accellerare l’adozione di tecnologie per un uso efficiente dell’acqua

Vox: Amate le mandorle?

Crescita di proteine vegetali.

Mentre i mandorli usano circa la stessa quantità di acqua di altri alberi da frutto, (5) le piante richiedono più energia, e quindi più acqua, per creare proteine rispetto agli zuccheri. 6 Quindi, sebbene le noci abbiano bisogno di più acqua di frutta e verdura, sono anche ricche in nutrienti essenziali, grassi buoni e proteine.

Inoltre, l'acqua utilizzata per la coltivazione delle mandorle produce in realtà quattro prodotti: il nocciolo che mangi, che è protetto da uno scafo e da un guscio, così come l'albero. Gli alberi immagazzinano carbonio e vengono trasformati in elettricità alla fine della loro vita, i gusci diventano lettiere per il bestiame e gli scafi sono mangimi nutrienti per il bestiame da latte, riducendo l'acqua necessaria per coltivare altre colture alimentari. A differenza di altri alimenti che possono lasciare noccioli, bucce e scorze, con le mandorle nulla va sprecato.

Reintegrazione delle acque sotterranee.

In California, le acque sotterranee sono una risorsa vitale accumulata in una falda acquifera che, nel complesso, costituisce il più grande sistema di stoccaggio di acqua dello stato. Le acque sotterranee vengono impiegate per coltivare alimenti e fornire acqua potabile in tutto lo stato.

Per supportare la sostenibilità idrica in California, i coltivatori di mandorle stanno studiando come sfruttare i mandorleti californiani per reintegrare questa importante risorsa. Il reintegro delle acque sotterranee nelle fattorie convoglia le acque alluvionali invernali in eccesso nei mandorleti dormienti, consentendo così loro di penetrare nel terreno e rifornire la falda acquifera.

Le ricerche hanno mostrato che 675,000 ettari di mandorleti californiani presentano un tipo di suolo con caratteristiche sufficientemente buone o migliori per questa pratica 3. Insieme all’uso delle acque meteoriche in eccesso negli anni piovosi, queste aziende agricole possono contribuire alla reintegrazione delle falde acquifere.

Vox: Hai mai bisogno di ricaricare?

PDF
Spiegazione
PDF
Riflettori sull'acqua
PDF
Fare di più con meno risorse
PDF
Riflettori su: l’acqua
PDF
Water Footprint + mandorle
PDF
2025 Goals: Efficienza idrica

  1. University of California, 2010. Food and Agriculture Organization of the United Nations, 2012. Almond Board of California, 1990–94, 2000–14.

  2. United States Department of Agriculture. 2017 Agricultural Census. Table 6.

  3. University of California, 2010. Food and Agriculture Organization of the United Nations, 2012. Almond Board of California, 1990–94, 2000–14.

  4. California Almond Sustainability Program. November 2020.

  5. California Department of Water Resources. California Water Plan Update. 2013.

  6. Larry Schwankl, et al. Understanding your orchard’s water requirements. University of California, Division of Agriculture and Natural Resources. Publication 8212. 2010.

  7. Nathalie Munier-Jolain, et al. Are the carbon costs of seed production related to the quantitative and qualitative performance? An appraisal for legumes and other crops. Plant, Cell & Environment. Volume 23, Issue 11. 2005.