Skip to main content
La salute delle api

Una relazione reciprocamente vantaggiosa

Le mandorle dipendono dalle api e a loro volta le api dipendono dalle mandorle. Infatti, il legame tra api e mandorle è così importante che i rapporti tra coltivatori di mandorle e apicoltori spesso risalgono a molti anni addietro o addirittura a intere generazioni.

Tra febbraio e marzo di ogni anno, gli alberi di mandorle si ricoprono di bellissimi fiori rosa e bianchi pronti per l’impollinazione. Durante la fioritura, le api mellifere raccolgono polline e nettare nel mandorleto. Volando di albero in albero, impollinano i fiori che incontrano lungo il cammino. Da ogni fiore così impollinato crescerà una mandorla. Dopo le mandorle, gli apicoltori portano le proprie api in altri luoghi degli Stati Uniti dove impollinano più di 90 altre colture e producendo miele.

Le api e le mandorle

Partner di impollinazione.

 

Le api sono essenziali per impollinare il raccolto di mandorle, ma questa operazioneè benefica anche per loro. I mandorleti aiutano a rafforzare gli alveari perché1:

  • Ogni primavera i mandorleti sono la prima fonte naturale di cibo delle api mellifere.

  • Così come le mandorle sono uno snack nutriente per noi, il polline di mandorlo è molto nutriente per le api mellifere, a cui fornisce i dieci aminoacidi di cui esse hanno bisogno.

  • Gli alveari delle api mellifere si rafforzano dopo aver visitato la fioritura dei mandorli.

  • Gli apicoltori possono quindi dividere gli alveari per far crescere i propri apiari.

Honey bee health by the numbers

Impegno a favore della salute.

Numerosi fattori hanno portato a un declino della salute delle api mellifere, ampiamente documentato e preoccupante, tra cui le attività associate all’apicoltura e alla produzione agricola; tali fattori mettono a rischio molti degli alimenti su cui contiamo per disporre di una fonte di cibo stabile e nutriente. Anche se il numero totale degli alveari di api mellifere negli Stati Uniti è rimasto stabile negli ultimi 20 anni,2 mantenere alveari sani e stabili è una sfida difficile per gli apicoltori. Ecco perché l’Almond Board of California ha adottato misure straordinarie per mantenere una collaborazione positiva con gli apicoltori e promuovere la salute delle api, tra cui i cinque punti del Pollinator Protection Plan, recentemente lanciato dalla comunità dei coltivatori di mandorle. Abbiamo finanziato più ricerche sulla salute delle api mellifere di qualsiasi altro gruppo di coltivatori,3 offrendo supporto a 125 progetti di ricerca dal 1995.

La ricerca finanziata dalla comunità dei coltivatori di mandorle californiani, insieme a quella di università, agenzie governative e organizzazioni no-profit, ha dato origine alle Buone pratiche di gestione delle api mellifere (Honey Bee Best Management Practices, BMP) per California Almonds. Le Honey Bee BMP, linee guida per tutti coloro che partecipano al processo di impollinazione, forniscono raccomandazioni che vanno da come rendere il mandorleto un luogo sicuro e accogliente per le api mellifere, a come combattere parassiti e malattie senza danneggiare le api.

Le raccomandazioni vanno ben oltre il mandorleto, fornendo informazioni utili per ogni coltura e al contempo promuovendo la salute delle api mellifere.
Dr. Eric Mussen, UC Davis Extension Apiculturist Emeritus

Partnership nel mandorleto.

Lavorando con Project Apis m., Pollinator Parternship e altri, l’Almond Board incoraggia i coltivatori di mandorle a piantare habitat adatti alle impollinatrici dentro o in prossimità dei mandorleti, per offrire una forma di nutrimento aggiuntiva alle api mellifere prima e dopo la fioritura dei mandorli. Queste piante da fiore non sostentano solo le api mellifere, ma forniscono anche sostentamento alle api native. Oltre a fornire un’alimentazione aggiuntiva per le impollinatrici, queste piante possono aiutare i coltivatori a migliorare la salute del suolo, l’assorbimento di acqua e altro ancora.

Dal 2013, i coltivatori di mandorle hanno piantato 34.000 acri di aree di alimentazione per le api nell’ambito del programma Seeds for Bees di Project Apis m. Questa superficie equivale a 25.000 campi da calcio pieni di piante in fiore e riservati alleapi mellifere e native.4

Che cosa si dice sulle aree di alimentazione delle api?

PDF
Impegnati per la salute delle api mellifere
PDF
Riflettori su: la salute delle api
PDF
L’area di alimentazione delle api

1. Amesh Sagili, Oregon State University, Department of Horticulture.

2. USDA-NASS. Honey Bee Production Report. 1987-2018.

3. Gene Brandi. Vice President, American Beekeeping Federation.

4. Billy Synk. Director of Pollination Services. Project Apis m. Nov. 2019. Rappresenta le piantagioni totali dal 2013 a oggi.