Skip to main content

Da Almond Board contributi a sostegno della ricerca per la tutela della salute e della biodiversità degli impollinatori

9/2/2021

almond orchard

Una borsa di studio a beneficio dei coltivatori che realizzeranno habitat adatti agli impollinatori

MODESTO, California – Api da miele e impollinatori troveranno più foraggio nei mandorleti della California questa primavera grazie al Piano di protezione degli impollinatori della comunità delle mandorle. Annunciato un anno fa dall'Almond Board of California (ABC) e sviluppato in 5 punti, questo piano espande l'impegno di lungo termine del settore nella ricerca, protezione e miglioramento della salute delle api.

Uno dei cinque principi del Piano di protezione degli impollinatori - accrescere la diversità floreale nei frutteti - ha spinto l’Almond Board a creare e finanziare il programma di borse di studio Bee+, che fornisce sovvenzioni agli agricoltori per contribuire a compensare il costo della semina del foraggio e dell'habitat all'interno e intorno ai loro frutteti. Questo sforzo ha portato 135 nuovi coltivatori di mandorle a unirsi al programma Seeds for Bees di Project Apis m.’s e ha portata giardini dedicati agli impollinatori su 14.778 acri di mandorleto, con un aumento dell'impronta dell'habitat per impollinatori di mandorle del 22% nell'ultimo anno.

Un'altra componente della borsa di studio Bee+ ha incoraggiato la partecipazione degli agricoltori al programma Bee Friendly Farming della Pollinator Partnership. A oggi, 54.202 acri di mandorle sono stati certificati Bee Friendly, il che significa che gli agricoltori proteggono attivamente le popolazioni di impollinatori implementando cambiamenti positivi e incrementali in azienda.

"Prendiamo molto sul serio la nostra responsabilità verso la salute delle api", ha affermato Josette Lewis, PhD, direttore scientifico dell'Almond Board. "Attraverso questo impegno, diversifichiamo ed incrementiamo il foraggio che le api da miele trovano ogni anno nei mandorleti, estendendo i nostri sforzi al di fuori del frutteto a beneficio anche degli impollinatori autoctoni".

Ben King, un coltivatore di mandorle di quarta generazione di Colusa, California, ha piantato colture di copertura nella sua azienda agricola per più di cinque anni. "È qualcosa che nasce dall'amore per le api", ha dichiarato King, "e dal riconoscere l'importanza di raccogliere ciò che la natura ci dà agendo in maniera responsabile".

Poiché le mandorle sono la prima coltura commerciale in Nord America a fiorire, King ha sottolineato che "i mandorli sono la prima tappa per le api da miele e il polline degli alberi è la loro prima e principale fonte di nutrimento. Di conseguenza, gli alveari ripartono solitamente più forti mentre si spostano per impollinare altre colture in tutto il paese, un effetto amplificato con l'aggiunta di maggiore biodiversità floreale attraverso colture di copertura”.

Investendo in colture di copertura fiorite, King ha visto non solo un beneficio per gli impollinatori, ma anche per la salute generale del suo frutteto, soprattutto in relazione al suolo.  "Il suolo è il fondamento dell'agricoltura e piantando l'habitat degli impollinatori si sta creando un ecosistema sano", osserva King. Le colture di copertura forniscono anche impatti positivi sulla cattura e stoccaggio del diossido di carbonio e possono migliorare la quantità di umidità che può essere immagazzinata nel terreno.

"È molto chiaro che questa è la strada da percorrere", ha affermato King. "C'è un investimento a lungo termine associato a questi cambiamenti. È buona cosa che l’Almond Board guardi al futuro e sostenga queste iniziative in rappresentanza degli agricoltori".

Nel 2020, ABC ha investito più di 620.000 euro in attività a diretto vantaggio della salute degli impollinatori, inclusi 250.000 euro in incentivi e assistenza tecnica per espandere il foraggio e l'habitat per gli impollinatori nei mandorleti. ABC continuerà a investire nella fornitura di strumenti e opportunità per gli agricoltori per continuare ad espandere l'habitat per gli impollinatori nel 2021.

Ad ulteriore conferma di questo impegno, ABC e l'Università della California, Davis hanno collaborato per pubblicare una guida alla gestione delle colture di copertura per i coltivatori di mandorle. Punto di arrivo di anni di ricerca sulla gestione e i benefici delle colture di copertura sia per gli impollinatori sia per la salute del suolo, questa guida sarà pubblicata quest'estate e incoraggerà all'adozione di pratiche che promuovano la biodiversità e la cattura e stoccaggio del diossido di carbonio.

Questo lavoro ha le proprie fondamenta in un impegno di lungo periodo per la salute degli impollinatori. Dal 1995, la comunità delle mandorle della California ha sostenuto 126 progetti di ricerca - più di qualsiasi altro gruppo di colture - per affrontare i cinque principali fattori che influenzano la salute delle api da miele, tra cui gli acari varroa, la gestione dei parassiti e delle malattie, la mancanza di diversità genetica, l'esposizione ai pesticidi e l'accesso al foraggio e all'alimentazione.

Per saperne di più sul rapporto tra mandorle e api (reciprocamente vantaggioso), oltre che sull'impegno della comunità delle mandorle della California nella protezione degli impollinatori, visita Almonds.com/Bees.

Contact Us